GIANCARLO PEDOTE HA AVVIATO IL CANTIERE PER PREPARARE IL SUO PRYSMIAN IN VISTA DEL GIRO DEL MONDO, PAROLA D’ORDINE ERGONOMIA. LE PERFORMANCE DELLA BARCA PASSANO DA UNO SKIPPER COMODO E RIPOSATO.

di Mauro Giuffrè


Giancarlo Pedote si sta preparando al rush finale in vista del Vendée Globe 2020-2021, con partenza l’8 novembre 2020 da Les Sables d’Olonne. Le migliorie da fare sul suo Imoca 60 Prysmian Ocean Racing saranno soprattutto a livello di ergonomia e comfort. Può sembrare strano pensarlo, ma la comodità dello skipper su un foiler oceanico migliora anche le performance della barca. Ecco cosa ci ha raccontato sul cantiere ancora in corso”.

Mauro Giuffrè pone diverse questioni a Giancarlo:

  • Di cosa si è occupato il cantiere di Prysmian?
  • Quanto state puntando sull’ergonomia?
  • Quali sono gli indici di prestazione su cui state lavorando?
  • Che scelte stai facendo per le vele?
  • Quali sono i programmi a breve termine?

Leggi le risposte su il Giornale della Vela

 

 


Chi è Mauro Giuffrè

Siciliano classe 1985, genovese d’adozione. Storico, velista, giornalista con la passione per la fotografia, ha collaborato con le principali testate di settore italiane approdando infine al Giornale della Vela. Commentatore apprezzato di tutta la vela agonistica, con particolare riferimento alla Coppa America e alla vela oceanica. Con i suoi pezzi da sempre racconta anche tutte le “avanguardie” tecnologiche della vela, osservatore appassionato dell’evoluzione tecnologica di questo sport.

Recommended Posts